Università Cattolica del Sacro Cuore

Ricerca e progetti

Un sapere illuminato dalla fede, in cordiale dialogo con tutte le discipline. Con queste parole il magistero della Chiesa (Compendio della Dottrina sociale della Chiesa, 72-78) descrive la natura della dottrina sociale.

Le attività di ricerca del Centro, sviluppate da professori e ricercatori dell’Università Cattolica in collaborazione con studiosi di altre università italiane e straniere, sono caratterizzate da una prospettiva di dialogo trans-disciplinare, attenta al Magistero sociale della Chiesa e alla teologia, che include la filosofia, le scienze sociali e umane, le tecno-scienze.

Nel corso degli anni il Centro ha via via affrontato le grandi questioni del vivere sociale contemporaneo, grazie all’impegno di numerosi colleghi, che hanno contribuito ai diversi progetti di ricerca. Il serrato confronto fra i membri dei gruppi di lavoro interdisciplinari è confluito in testi rigorosi, ma accessibili ad un pubblico vasto.

 

Alcuni fra i grandi temi:

  • Il Centro ha messo a tema la priorità del lavoro, chiave della questione sociale, nell’esperienza attuale della globalizzazione. Insieme con il lavoro il grande tema è quello dello sviluppo, da ripensare seguendo l’autorevole magistero della Caritas in veritate di Benedetto XVI e della Laudato si’ di papa Francesco e approfondendo, a cinquant’anni dalla Populorum progressio, il magistero forte e lungimirante di Paolo VI sulla “mondializzazione” della questione sociale.
     
  • In questa prospettiva, il Centro ha studiato la crisi alimentare anche nelle sue dimensioni tecnologiche, in collaborazione con il Laboratorio UCSC ExpoLAB, per contribuire a “nutrire il pianeta” (Expo Milano 2015) e ha esplorato vie concrete per lo sviluppo, nella prospettiva della ecologia integrale della Laudato si’.
     
  • Con l’esperienza della prolungata crisi finanziaria globale, il Centro ha affrontato nella prospettiva di un’etica “amica della persona” il sistema economico-finanziario, mettendo a tema i difficili rapporti tra sistema economico e famiglia e la possibilità concreta che il sistema finanziario assolva la sua funzione di rendere possibile lo sviluppo.
     
  • Il nesso fra democrazia, diritti umani e verità permette di ripensare i processi democratici: una democrazia che negasse la questione della verità sarebbe destinata a sfociare, implicitamente o esplicitamente, in nuove forme di totalitarismo.
     
  • La rilevanza della dottrina sociale della Chiesa, nel mondo globalizzato e “plurale”, appare evidente nella pratica del dialogo interreligioso e con le diverse culture, a partire da un concetto ampio di ragione più volte richiamato da Benedetto XVI. Il Centro ha promosso molteplici iniziative di studio, fra cui i convegni internazionali The Grandeur of Reason (Roma, 2008), John Henry Newman oggi. Logos e dialogo (Milano, 2009), Between Reason and Faith. The Social Doctrine of the Church and its “Ecumenical” Value (Milano, 2014), cui hanno preso parte eminenti personalità religiose e autorevoli studiosi di diverse confessioni cristiane e di altre fedi.