Università Cattolica del Sacro Cuore

Somali Media Against Covid-19 (SoMA Covid-19)

Progetto in corso
giugno 2020


Università Cattolica del Sacro Cuore, attraverso la Scuola di giornalismo, ITSTIME e il Centro di Ateneo per la Solidairetà Internazionale, partecipa al progetto "Somali Media Against Covid-19 (SoMA Covid-19)", promosso da Caritas Somalia e finanziato dalla Conferenza Episcopale Italiana.

Partner di progetto sono Perigeo NGO e Zaccharis NGO in Italia; in loco: PUNTLAND TV & RADIO (WARBAAHINTA DAWLADDA PUNTLAND); Somalia and Puntland Health Bureau and Ministry e Somalia Dryland Solution organization.

Scopo del progetto è promuovere la consapevolezza della popolazione nell'adozione di una risposta all'infezione da Covid-19 resiliente per la prevenzione e la gestione delle emergenze; promuovere le competenze specifiche dei giornalisti dei media e degli operatori della comunicazione personale impegnati con la popolazione contro la Covid-19 per la comunicazione in una situazione di crisi; fornire prodotti specifici per i media da trasmettere in Somalia Puntland.

Il progetto ha un valore aggiunto che va ben oltre l'emergenza Covid-19 in quanto è sostenibile e migliora gli aspetti della vita quotidiana della popolazione; la formazione alla comunicazione di crisi è particolarmente utile in un contesto di conflitto diffuso, dove questa comunicazione diventa uno strumento efficace per la risoluzione dei conflitti.

L'intervento si propone di realizzare le seguenti attività:

  • definizione del piano strategico di comunicazione personalizzato sulle esigenze dei partner locali, degli stakeholder governativi (Ministero della Salute nazionale) e internazionali (OMS) per prevenire e gestire la crisi Covid-19 (giorno 1-15);
  • realizzazione dei prodotti mediatici da parte dei 30 giornalisti italiani della Scuola di Giornalismo da produrre (giorno 15 - 45): A. un podcast in cinque puntate con conduttore radiofonico e ospiti su storie di buone pratiche durante la crisi Covid-19; B. una rubrica televisiva su temi scientifici e sociali utili alla gestione della crisi Covid-19; C. testi per la comunicazione a stampa; Lingue di sarà inglese e somalo;
  • trasmissione e monitoraggio dell'efficacia della comunicazione per tutto il tempo in cui i progetti sono in corso, per migliorarla e per valutare una possibile estensione delle pratiche di comunicazione ad altri contesti. Si stima di raggiungere una copertura di 3.000.000 di persone;
  • formazione educativa e professionale sulla "Gestione delle crisi della comunicazione": tre incontri destinati agli stakeholder locali (comunicatori radiotelevisivi, ONG locali, doc, infermieri, ecc.) Tre incontri previsti: A- nella fase iniziale (strategia), B- centrale (comunicazione mgt.) e C- finale (valutazione e lezione appresa) del progetto per promuovere la competenza e la consapevolezza per la comunicazione di crisi e per la risoluzione dei conflitti. Strumenti: lezioni video, con webinar in diretta (dipende dalle condizioni della rete) (giorno 15-90);
  • trasmissione dei prodotti mediatici via Radio e TV e comunicazione pubblica sulla stampa che vanno oltre il progetto stesso;
  • valutazione dei risultati e pianificazione per continuare a sostenere la comunicazione contro l'infezione da Covid-19.