Università Cattolica del Sacro Cuore

PONTI AD AMMAN. Luoghi di incontro per l’inclusione di cristiani iracheni in Giordania: sistema integrato di servizi medici e socio-educativi per i minori e le loro famiglie

Da aprile 2021

Progetto in corso

Il progetto mira a promuovere l'inclusione dei cristiani iracheni richiedenti asilo in Giordania e delle loro famiglie, agendo sullo sviluppo della dimensione inclusiva delle scuole del Patriarcato Latino di Gerusalemme e della scuola informale e sulla creazione di un sistema integrato tra servizi socio-educativi e medici nell’area urbana di Amman. Il progetto è iniziato ad aprile 2021 e ha una durata di 24 mesi.

Il progetto prevede la realizzazione dei seguenti risultati:

  • Istituzione della “Casa Sacro Cuore”, Centro Polivalente per bambini e famiglie nell’area di Jabal Amman
    Il progetto prevede l'acquisto e la ristrutturazione di un edificio abbandonato vicino alla parrocchia di Mar Yousef a Jabal Amman, trasformandolo in un centro polivalente dove le attività del progetto possono trovare una casa.

  • Corsi di formazione su strategie e attività didattiche inclusive e innovative per famiglie cristiane irachene e famiglie giordane
    I corsi di formazione ideati dall'Università Cattolica mirano a condividere le conoscenze sulle strategie educative inclusive e sulle metodologie di insegnamento partecipativo con docenti e consulenti iracheni e giordani. Docenti e ricercatori universitari sono coinvolti anche nella promozione di un ciclo di incontri e laboratori per le famiglie e laboratori psicoeducativi per i minori.

  • Screening medico e psicologico per bambini con bisogni speciali
    Medici e psicologi del Gemelli Medical Center sono impegnati nella conduzione di screening medici e psicologici, nella segnalazione e nella presa in carico dei minori con bisogni speciali. Parallelamente è prevista una formazione sul posto di lavoro a due educatori locali ed è previsto un corso di educazione sanitaria sulle buone pratiche sanitarie per le donne irachene.

 

I partner

Habibi Valtiberina Association (HAVA), capofila del progetto e promotrice di iniziative di solidarietà sociale in ambiti inerenti lo sviluppo e la tutela della persona e dei diritti umani. Dal 2016 HAVA lavora in Giordania a supporto delle famiglie irachene e della fascia più vulnerabile della popolazione. 

Gemelli Medical Center (GMC), partner di progetto che supporta l’attività dei formatori nell’individuazione dei bisogni dei bambini con “special needs” effettuando screening clinici e psicologici diagnostici al fine di individuare i disturbi legati al comportamento e all’apprendimento degli studenti presi in carico.

Il progetto è realizzato con l’importante sostegno del Patriarcato Latino di Gerusalemme, attraverso il Vicariato patriarcale di Giordania, che contribuisce all’acquisto dell’edificio da riqualificare e favorisce la partecipazione degli insegnanti ai corsi di formazione promossi dall’Università Cattolica.

I corsi di formazione dei docenti e dei ricercatori dell'Università Cattolica ad Amman

Nel mese di ottobre 2021 la prof.ssa Elena Zanfroni e la dott.ssa Silvia Maggiolini hanno tenuto presso la Casa Sacro Cuore un corso di formazione su inclusive education rivolto agli insegnanti delle scuole del Patriarcato Latino di Gerusalemme.

Nel mese di novembre 2021 la prof.ssa Livia Cadei e la dott.ssa Valeria Della Valle hanno tenuto presso la Casa Sacro Cuore il primo modulo del corso di formazione su metodologie di didattica partecipativa rivolto a Patriarcato Latino di Gerusalemme.