Università Cattolica del Sacro Cuore

1986 - Studi N.5 - Reti familiari e bambini a rischio. E. Scabini, Donati P. (a cura di)

Chi sono, quanti sono e dove vivono oggi i bambini a rischio? E il loro essere «a rischio» nasce da un'assenza della famiglia naturale o da una situazione di fragilità di tale nucleo? Chi interviene in queste situazioni e secondo quali modalità?

Questi sono solo alcuni dei quesiti che immediatamente si pongono accostando un campo vasto e complesso dove la problematica emergente spesso è solo la manifestazione più evidente di un complesso intreccio di fenomeni di marginalità.

L'essere a rischio del minore è, in realtà, strettamente dipendente dalla disfunzionalità della famiglia che si manifesta oggi secondo modalità articolate e sottili che vanno oltre la semplice espulsione del minore.

I contributi contenuti nel volume - di natura sociologica, psicologica, storica e giuridica - mettono a fuoco vari aspetti del problema.

Gli interventi innovativi già oggi in atto nell'area dei minori a rischio sollecitano la consapevolezza di giudici, operatori, famiglie ad indirizzarsi verso soluzioni solidaristiche, personalizzate e documentate da precise e circostanziate analisi per evitare il rischio di scelte affrettate e, nel tempo, controproducenti.