Università Cattolica del Sacro Cuore

Il viaggio. Spazi e tempi di una trasformazione

Aula OL211, Università Cattolica del Sacro Cuore, via Olona 2, 20123 - Milano 26 novembre 2019

L’Archivio “Julien Ries” per l’Antropologia simbolica organizza il X Seminario internazionale dedicato al tema Il viaggio. Spazi e tempi di una trasformazione. Il viaggio sarà affrontato dal punto di vista della trasformazione interiore dell'uomo che, lungo il proprio percorso esistenziale, viene a contatto con la trascendenza, o meglio viene incontrato dalla trascendenza e scopre di esserne da sempre abitato, ancora prima di diventarne abitante. Il viaggio si configura come una possibile apertura essenziale all’al di là del soggetto, inteso come ciò che da sempre lo supera e al quale l’esperienza sempre rimanda. In quest’ottica, il Seminario intende proporre una pluralità di sguardi e di prospettive su come il viaggio abbia rappresentato e rappresenti un’occasione di incontro con l’altro da sé e come questo incontro possa radicalmente trasformare il soggetto e la sua esperienza.


«Il termine latino peregrinatio, derivato da per ager, “attraverso i campi”, evoca il cammino e la marcia, mentre il verbo arabo ḥağğ, col quale gli Arabi designano il pellegrinaggio, significa “andare verso”; in India il vocabolo tīrtha indica il guado del fiume e il giapponese henro ha il significato di cammino. Il pellegrino è un viaggiatore che ha lasciato la casa per andare alla ricerca del mistero, cioè verso un “aldilà” capace di cambiare qualcosa “in questa vita”. Il movente del pellegrino non sono gli affari, non è la famiglia, non è la curiosità artistica o intellettuale. Il viaggio dell’erudito non è un vero pellegrinaggio.»

(Julien Ries)

 

Scarica il pieghevole con il programma completo della giornata

Scarica la locandina dell'evento

 

Programma

 

Ore 9.30

Introduzione al Seminario 

Silvano Petrosino, Direttore dell’Archivio “Julien Ries” per l’Antropologia simbolica, Università Cattolica del Sacro Cuore

Ore 10.00

«Va’ verso te stesso» (Gen 12,1): il viaggio più difficile

Luciano Manicardi, Priore del Monastero di Bose

Ore 10.45

La giustizia dell’andare e dello stare. Significati dell’«erranza» nell’Ewige Jude e nel Philemon-und-Baucis-Episode del Faust Parte II di J.W. Goethe

Gabrio Forti, Università Cattolica del Sacro Cuore

Ore 11.30

Il viaggio dell'anima attraverso le stelle nella religiosità tardoantica

Chiara Ombretta Tommasi, Università di Pisa

Ore 12.15

La velleitas: il viaggio di Ulisse

Paolo Pagani, Università Ca’ Foscari di Venezia

 

Ore 13.00

Pausa pranzo

 

Ore 14.30

Exils et errances dans les sagesses chinoises de l’antiquité

Christine Kontler, Centre de Recherche sur l’Extrême-Orient, Paris-Sorbonne

Ore 15.15

Il viaggio migrante. Dinamiche trasformative in atto

Monica Martinelli, Università Cattolica del Sacro Cuore

Ore 16.00

Il viaggio celeste e la simbologia del tempo e del ritorno: Dante e Iqbal

Massimo Campanini, Accademia Ambrosiana di Milano Classis Orientalis Araba

Ore 16.45

Discussione generale sulle relazioni