Università Cattolica del Sacro Cuore

La Religione. Natura, tensioni, prospettive

AULA MARIA IMMACOLATA, UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE, LARGO A. GEMELLI 1 - 20123 MILANO 17 novembre 2015

 

L’ Archivio «Julien Ries» per l’antropologia simbolica dedica il Seminario internazionale 2015 al tema della religione vista nel suo costante e dinamico rapporto con la religiosità (o «esperienza del sacro»). La religiosità, intesa come carattere costitutivo del soggetto che, nella prospettiva di Ries, è da sempre homo religiosus, si incarna storicamente in un sistema narrativo-concettuale e in un insieme di riti e pratiche a cui diamo il nome di religione. Il Seminario, studiando la religione in relazione ad altri ambiti dell’esperienza umana (l’istituzione, il potere, la magia, l’arte, la fede), proverà a riflettere sulla tensione interna che la caratterizza: se, da un lato, la religione può essere pensata e vissuta come feconda casa del religioso, d’altro lato essa incorre sempre nel rischio di trasformarsi in strumento di dominio o, al limite, di corruzione del religioso stesso.  

 

«La religione ha due facce: quella del mistero e quella dell’esperienza vissuta dall’uomo, risposta dell’uomo di fronte al mistero. È in questo incontro dell’uomo con la potenza, con l’“alterità sorprendente” che sta la salvezza predicata dalle religioni: il senso della vita, l’accrescimento della vita, l’acquisizione di una vita nuova. L’uomo determina la propria condotta o la modifica a seconda dell’esperienza che ha della potenza misteriosa. Tra l’uomo e la potenza si formano dei rapporti che condizionano il comportamento.» (Julien Ries)

 

Programma

Ore 9.30

Indirizzi di saluto

S.E. Mons. Claudio Giuliodori, Assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

Evandro Botto, Direttore del Centro di Ateneo per la dottrina sociale della Chiesa, Università Cattolica del Sacro Cuore

 

 Ore 9.45

Introduzione al Seminario

Silvano Petrosino

Direttore dell’Archivio “Julien Ries” per l’Antropologia simbolica, Università Cattolica del Sacro Cuore

 

Ore 10.15

La religion entre rupture et réconciliation

Joseph Maïla, Direttore del Centre de recherche sur la paix e dell’Institut de formation à la médiation et à la négociation presso l’Institut catholique de Paris

 

 Ore 11.00

Julien Ries e il sacro in metamorfosi: il fondamentalismo religioso

Riccardo Nanini, Leibniz Universität Hannover

 

Ore 11.45

Il Cristianesimo tra ordine della fede e ordine della religione

Sergio Ubbiali, Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale

 

 Ore 12.30

Pausa pranzo

 

Ore 14.30

Islam fra religiosità primordiale (fitra) e religione istituzionale: un equilibrio perduto?

Paolo Branca, Università Cattolica del Sacro Cuore

 

Ore 15.15

Magia, religione e pratiche rituali

Ignazio Buttitta, Università degli Studi di Palermo

 

Ore 16.00

Religione e Arte. Considerazioni sui caratteri costitutivi del linguaggio

Pierluigi Lia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Istituti Superiori di Scienze Religiose di Milano e di Trento

 

Ore 16.45

I luoghi del sacro: un percorso per immagini,

Giovanni Chiaramonte, fotografo

 

Ore 17.00

Discussione generale sulle relazioni

La Religione_pieghevole (240,11 KB)

La Religione_locandina (296,41 KB)