Università Cattolica del Sacro Cuore

Tutori di resilienza per accompagnare gli adolescenti siriani vittime del conflitto e favorire il loro sviluppo psicosociale

Luglio 2016

Progetto concluso

Dopo l'esperienza maturata con gli interventi "Tutori di resilienza" e "Education for Peace and Resilience", grazie ad un finanziamento del BICE - Bureau International Catholique de l'Enfance, il CeSI torna a rinnovare il suo impegno in Libano attuando ancora una volta un intervento di formazione di operatori sociali libanesi e siriani, con l’obiettivo di sviluppare competenze sul tema della resilienza.

Il progetto realizzato con la collaborazione dell’associazione locale Lebanese Centre for Active Citizenship (LCAC), intende fornire a educatori e animatori locali strumenti e metodologie che consentano loro di assumere il ruolo di tutori di resilienza nei confronti di adolescenti vittime di spostamento forzato.

L’Università Cattolica ha inviato in Libano due collaboratori, la professoressa Maria Rosaria Mancinelli e la dottoressa Veronica Andrea Hurtubia Toro che hanno svolto seminari di formazione per 33 operatori sociali del centro Al Ihsan Academic di Akkar e di altre organizzazioni locali.

A seguito della formazione di formatori che la professoressa Mancinelli e la dottoressa Hurtubia hanno realizzato, gli operatori sociali libanesi e siriani svolgeranno alcune delle attività proposte con i 400 adolescenti siriani vittime del conflitto e degli spostamenti forzati che vengono seguiti dai centri psico sociali in cui lavorano gli operatori. Al termine di queste attività sarà sottoposto loro un test per verificare la validità dell'intervento.


Rassegna Stampa

AIDONS LES ENFANTS RÉFUGIÉS AU LIBAN A SURMONTER LEURS TRAUMATISMES - Bice, 25 ottobre 2016