Università Cattolica del Sacro Cuore

Conduttori di gruppi di parola - VI Edizione

 26 giugno 2017

Obiettivi
La partecipazione al percorso formativo è finalizzata a:
- conoscere le dimensioni psico-sociali delle transizioni familiari critiche con particolare attenzione alla separazione e al divorzio all’interno del paradigma “relazionale-simbolico” (Cigoli e Scabini, 2000, 2012);
- riflettere sulle dinamiche dei gruppi tra pari;
- approfondire i bisogni dei figli delle famiglie divise tra i 6 e 12 anni, oppure tra i 13 e 17 anni;
- apprendere la metodologia e le tecniche specifiche per la promozione e la conduzione del Gruppo di Parola;
- discutere la propria esperienza pratica;
- contribuire alla ricerca sperimentale in atto condotta dall’Osservatorio sui Gruppi di Parola del Servizio di Psicologia clinica per la coppia e la famiglia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Staff responsabile

  • Maria Teresa MAIOCCHI, professore associato di Psicologia clinica, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, Direttore di Icles, Milano
  • Costanza MARZOTTO, psicologa e mediatrice familiare didatta, docente di Metodi e tecniche di mediazione familiare, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, coordinatore dell’Osservatorio sui GdP, Servizio di Psicologia clinica per la coppia e la famiglia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  • Paola FARINACCI, mediatrice familiare didatta e conduttrice di GdP, Servizio di Psicologia clinica per la coppia e la famiglia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  • Marta BONADONNA, psicoterapeuta e mediatrice familiare, conduttrice di GdP, Servizio di Psicologia clinica per la coppia e la famiglia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  • Lorraine FILION, mediatrice familiare, fondatrice e già presidente de l’AIFI, conduttrice di gruppi per figli di genitori separati, Centre pour la Jeunesse de Montréal, Canada

Programma e modalità di Iscrizione - Sono ammesse massimo 25 persone in possesso di un titolo di mediatore familiare, o una comprovata esperienza nel campo della conflittualità familiare (allegare CV). Scadenza: 15 maggio 2017.